Lettori fissi

domenica 14 aprile 2013

In assenza con qualcuno con cui parlare realmente mi ritrovo a scrivere qui.

E' andata bene la settimana, ieri un po' meno:

colazione fette con la marmellata
spuntino panino col prosciutto
pranzo una mozzarella
Cena due spritz con relativi salatini

si ragazze, ieri ho fatto un po' schifo. Peccato, di solito lo spuntino lo salto sempre, però ieri avevo veramente troppa fame. La cena non è andata bene, due spriz con tutto quello che ci hanno portato. Per me l'aperitivo è sacro, solo che non riesco a fare a meno di mangiare il cibo che lo accompagna.
Stamattina colazione abbondante, devo studiare.. Spero di non avere un pranzo troppo calorico, e vorrei saltare la cena.

Non ho avuto il coraggio di pesarmi e misurarmi, per la cena di ieri. Prometto lo faccio a metà settimana, ho paura della bilancia :(

Ho la testa vuota, non so più che pensare, cosa fare. Voglio solo diventare magra. Solo questo.

10 commenti:

  1. Noi conquisteremo la magrezza, la bellezza, LA PERFEZIONE.
    Ce la faremo.
    Un bacio, Misha <3

    RispondiElimina
  2. ciao, mi sono iscritta da quasi un mese ma ancora nn ho scritto nulla. ho letto tutto, dalla prima all'ultima parola. ho 14 anni pochi direte, quasi una bambina ma sono stata prima bulimica, poi anoressica e autolesionista. odio i miei genitori: lui è maschilista e da piccola mi picchiava, ora lo fa raramente ma quando lo fa ho paura che di essere uccisa da quel maiale schifoso. preferirei essere tagliata a pezzettini viva piuttosto che farmi anche solo sfiorare da quello. lei è la sua puttana privata. quella troia quando mi picchia o quando urla come uno scemo ci gode. odio loro e quindi odio me stessa perché sono frutto della loro unione. mi sono detta che cosa può uscire fuori da due mere? risposta: una merda completa. scusate il linguaggio, ma non ce la faccio più. non mi sono ancora uccisa perché amo la vita, amo il mondo e poi non sono io quella che deve crepare...non sono mai stata davvero pro ana o pro mia perché amo anche il cibo e perché ho capito che è una malattia. IL CIBO è VITA. non è semplice: appena metto qualcosa in bocca vedo quante calorie, grassi contiene. non voglio diventare malata per colpa loro. io non ho smesso di mangiare perché volevo dimagrire ed essere accettata. non sono mai stata grassa. l'ho fatto perché la mia vita è vuota, la mia vita è ghiaccio, odio, rabbia. volevo essere ciò anche con il mio fisico. mi tagliavo perché mi odiavo, odiavo le mie origini. è stupido, mi dicevo, non vuoi soffrire ma nel contempo ti tagli. queste cose vengono così. detto questo non ti dico di smettere perché non ce la faccio neanche io. ti chiedo solo di capire che l'anoressia NON ti darà felicità, non ti darà pace, che dopo capirai che lei cerca di ucciderti, di levare energia dal tuo corpo, ma soprattutto ti toglierà la normalità. quando mangio un cioccolatino vorrei farmi un taglio dalla gola fino ai piedi, strapparmi il cuore e bruciarlo. per una persona normale è un piacere. ripeto non ti sto insultando perché ti capisco, ma non stare nell'illusione che ana ti aggiusterà la vita.
    vorrei dirti che levarsi di torno ana è facile ma purtroppo non è così. ho 14 e già ho perso la speranza in una me migliore.
    mi spiace per cio che ci sta accadendo. ti sono vicina, ti abbraccio...odio legarmi perché quei figli di puttana mi hanno levato anche il dono di amare. ne rimarrei scottata, lo so. ho amici a non voglio bene a nessuno di loro. ana ha reso tutto peggiore: le mie amiche mi dicono di mangiare tutte le volte a ricreazione. a volte la ascolto perché è la cosa giusta da fare, ma certe volte ana mi soffoca, si impadronisce di me e non mangio. mando affanculo loro, me e ana per ciò che mi fa.
    capisci solo le conseguenze di ciò che fai nana, magari tu sei meglio di me, più forte e riuscirai a ucciderla definitivamente.
    con affetto un abbraccio, gess<3

    ps. nn capisco il tuo blog: come faccio a vedere se mi rispondi?? spero tu lo faccia.

    RispondiElimina
  3. diventare magra..lo ero..mi manca..


    se vuoi passa da me

    RispondiElimina
  4. ciao bella,
    raggiungeremo la magrezza, non preoccuparti.
    se vuoi passa da me, possiamo parlare un po è sostenerci a vicenda
    - Giulia

    RispondiElimina
  5. Ho una sorpresa per te, vieni nel mio blog :D

    RispondiElimina
  6. l'ho rifatto. Ho lasciato che quel maiale mi mettesse le mani addosso un'altra volta. Dopo ciò è sbagliato che io odi me stessa, che io odi la vigliacca che è in me? Il risultato? Il braccio sinistro con tre tagli fatti da un fottuto pettine. Altro?...Sono tre giorni che vado avanti con solo redbull. La cosa positiva? L'odio e la rabbia mi hanno tolto l'appetito. Ribadisco tutto quel che ho scritto, ma ciò non vuol dire che io segua tutto ciò che io dico, se fosse così sarei la persona migliore del mondo.
    Nana dove sei finita? Per la prima volta voglio qualcuno a cui raccontare..gessi<3

    RispondiElimina
  7. Gessi io ho letto tutto ciò che hai scritto. Mi dispiace davvero che tu stia passando tutto questo. Prova ad allontare tutti questi problemi che hai. Vai da uno psicologo, parla con le amiche o con un parente fidato. Sennò, semplicemente, parlane con noi. Un bacio!

    RispondiElimina
  8. ciao jo ji, davvero non vorrei attaccarti o offenderti perchè sei anche stata l'unica che mi ha scritto. Credi davvero che qualsiasi altra persona, oltre me o chiunque abbia a che fare con cose del genere, possa capirmi? Cosa pensi direbbero se dicessi loro che digiuno, che salto pasti perchè non sono contenta della mia vita?
    nella mia vita ho sempre camminato con le mani davanti e poi mi piace sembrare normale. A scuola mi comporto come tutti quanti, rido scherzo,litigo. davvero, Jo Ji tu hai mai cercato di parlarne con qualcuno? amiche, parenti...psicologo? se devo farlo, voglio farlo con qualcuno che mi capisca o quantomeno cerchi di levarmi da questa situazione. sai cosa voglio veramente? voglio poter mangiare qualcosa e non dovermi odiare, voglio pensare a me stessa senza pensare che non sono sufficientemente importante, voglio poter amare e amarmi come Dio vuole...voglio una vita bella, non ricca, ma con genitori che mi vogliono bene o che almeno mi lascino fare ciò che voglio liberamente. ma non posso avere tutto questo,capisci? è una cosa continua e non posso allontanarmene.
    scusate se scrivo commenti lunghissimi ma sono stufa di rispettare le regole, prima si ora no. chi mi vieta di imbrattare la casa di una/o che mi sta antipatica/o, di baciare un ragazzo appena conosciuto, di farmi una canna?sarebbe etico morale,giusto, ma ciò non vuol dire che io non debba farlo. in fin dei conti la vita va vissuta,no? non permetterò che qui figli di puttana influenzino il resto della mi adolescenza. hanno già rovinato tanto...troppo.
    un bacio,gessi<3

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. jo Ji ho interpretato male ciò che hai scritto: tu ti riferivi alle violenze subite...sai, non avrei mai immaginato che lo avrei scritto su un blog, talaltro neanche mio. molto probabilmente tutti i problemi che ho con l'alimentazione, l'autostima ecc...sono dovuti al fatto che non trovo il coraggio di denunciarli. l'ho sognato miliardi volte, ma niente. e poi, (per caso) ho la caserma dei carabinieri a dieci minuti a piedi!sarebbe così facile...
    loro hanno i soldi, mi comprano ciò che vogliono, usiamo,sembriamo normali. le persone che ci conoscono rimarrebbero esterrefatte e offese dall'ingiusta accusa: non picchierebbero mai loro figlia,la adorano. e poi è così carina,non le si potrebbe torcere un capello. è questo,tutto questo che mi fa impazzire. odio le persone deboli, odio le persone che si arrendono e soprattutto quelle vili. io sono tutto ciò per questo mi odio. è logico.
    scusate un'altra volta per i miei monologhi, mi sa che dovrò farmi un blog tutto mio..
    un bacio,gessi<3

    RispondiElimina